Tasselli per fissaggi meccanici certificati contro il sisma Fischer FAZ II

Ora più che mai è necessaria la scelta di ancoraggi per le costruzioni che rispettino le normative e sopratutto garantiscano una tenuta ottimale in caso di scosse sismiche. Il recente terremoto 2016 del centro Italia ci insegna che non si devono sottovalutare le tecniche ed i componenti utilizzati nelle costruzioni per ridurre i danni e salvare le vite umane.

I tasselli Fischer FAZ II possono essere un ottimo elemento per il fissaggio perchè certificati alla Categoria di prestazione sismica C1 e C2.

ancorante-espansione-faz-ii

Tasselli ancoranti Antisismica FAZ II Fischer

  • Il sistema ad espansione assicura un carico uniforme ad elevatisse prestazioni anche a distanze ridotte dai bordi e fra i tasselli.
  • Risponde alle certificazioni nazionali ed internazionali sulle costruzioni comprese quella americana per zone sismiche A/F.
  • Installazione veloce e precisa con doppia profondità di inserimento certificata che riduce i tempi di posa.
  • Ampia gamma di misure anche con versioni molto corte per supporto con spessore ridotto.
  • Ottimo per strutture in acciaio, legno, alluminio. Ancoraggio di Gru, macchinari, Robot carriponti, barriere antirumore, ascensori, linee vita ed in generale tutte le strutture importanti.
  • Disponibile in acciaio zincato, Acciaio inossidabile A4 ed acciaio ad alta resistenza alla corrosione.
  • Fornibili con diametri da M8 a M24 .

 

L’analisi del rischio sismico. Determinante la scelta dei migliori fissaggi Fischer

Il terremoto che ha recentemente colpito il centro Italia ha riportato alla luce i punti deboli di gran parte del patrimonio immobiliare italiano.
Purtroppo le drammatiche immagini di paesi rasi al suolo in questi giorni ci pongono di fronte ad un problema reale.
Le nuove normative sulla classificazione sismica del nostro territorio è relativamente recente (DM 14.01.2008) e stabilisce che tutto il territorio nazionale italiano, eccetto la Sardegna, risulta a rischio sismico.
Molti edifici costruiti prima della nuova classificazione presentano carenze costruttive rivelandosi poco sicuri in caso di terremoti. Oggi il progettista deve tenerne conto.

Se da una parte non possiamo nulla contro i disastri naturali, dall’altra possiamo limitare i danni il più possibile, intervenendo sulle strutture già esistenti e prendendo le giuste ed accurate decisioni in fase di costruzione di nuovi edifici.
E’ di fondamentale importanza affidarsi a mani esperte intervenendo in modo professionale, con l’utilizzo dei materiali più idonei e certificati.
L’utilizzo di resine ad iniezione potenti come l’epossidica EM Fischer, permette di ottenere ancoraggi altamente resistenti nelle applicazioni sismiche.

Resina per zone sismiche FISCHER EM 390S

Fischer Resina EM Sistema chimico a iniezione

La più potente resina epossidica sul mercato per installazioni in calcestruzzo fessurato, riprese di getto e applicazioni sismiche

  • Potente: la grande forza di adesione consente i carichi più alti sul mercato per calcestruzzo fessurato e non fessurato.
  • Ottimizzato: la profondità di ancoraggio variabile da 4xd fino a 20xd, il diametro consente di installare la barra alla corretta profondità in funzione del carico applicato assicurando un risparmio di tempo e di materiale.
  • Condizioni estreme: il sistema FIS EM è certificato per fori carotati e fori sommersi, questo assicura più flessibilità in cantiere.
  • Lavorabile: i tempi di indurimento permettono una lunga lavorabilità durante l’installazione.
  • Ancoraggio sismico: il sistema FIS EM è certificato secondo la normativa europea per categoria di prestazione sismica C1 e C2 secondo normativa americana per zone di progettazione sismica A/F.
  • Dinamico: il sistema è stato testato per carichi dinamici (cicli di fatica).
  • Nessun ritiro: la resina non ritira durante la reticolazione ed è quindi adatta per l’utilizzo in fori maggiorati.
  • Omologato da Rete Ferroviaria (RFI) per fissaggi di sostegno per la trazione elettrica.

Maschi Dormer EX01 6H una scelta ottimale per le lavorazioni dell’acciaio

Per una corretta maschiatura degli acciai occorre prima di tutto conoscere il tipo di materiale. Ora i maschi di ultima generazione sono spesso identificati con degli anelli colorati per una più facile distinzione e generalmente sono:

  • domer per la filettatura dell'acciaioGiallo per acciai teneri.
  • BLU per acciai legati ed in particolare inossidabili.
  • ROSSO per gli acciai duri e tanici.
  • BIANCO per le ghise.
  • VERDE per gli allumini.

Più tenace e con durezze elevate sono quegli acciai che richiedono maschi di qualità elevate oltre chiaramente al numero di maschiature da eseguire. I maschi DORMER EX01 6H sono un ottimo compromesso per la gran parte degli acciai.

Un’altra cosa importante è utilizzare maschi ad elica inclinata per i fori ciechi perché tale geometria consente di trascinare il truciolo generato indietro invece di spingerlo in avanti come fanno quelli ad elica diritta, causando l’accumulo del materiale sul fondo del filetto e la possibile rottura del maschio.

Anche il rivestimento del maschio gioca un ruolo importante perché consente una maggiore scorrevolezza durante la maschiatura ed una maggiore durata.

Le resine e le fiale ancoranti Fischer SB390S per costruzioni antisismiche.

Sempre più di grande attualità la costruzione di strutture secondo i principi antisismici in Italia. Ancora una volta il terremoto di Amatrice rende urgente la necessità di costruire tenendo presente che le scosse sismiche possono mettere in serio pericolo le strutture e le vite umane. Da qui si rende necessario considerare che tutti i fissaggi, soprattutto quelli strutturali, devono essere eseguiti con prodotti certificati per resistere a tali eventi. Spesso ancora ci sono richieste per fissaggi “economici” senza considerare approfonditamente  i carichi a cui devono essere sottoposti.

fischer-super-bond-SB-390S-ancorante-chimico

Resina ancorante Antisismica Fischer

Oggi la tecnologia utilizzata dai Fissaggi Fischer consente di avere dei sistemi economici ma con garanzie elevate! Lo sviluppo infatti delle resine Viniliche come la SB 390S garantisce Certificazione antisismica C1 e C2, classe di resistenza al fuoco EI 120 oltre ad avere le certificazioni ETAG 001 e EATG 001-5. Queste caratteristiche infatti fino a qualche anno fa erano prerogativa delle sole Resine Epossidiche Fischer con un costo molto più elevato.

Le resine Fischer FIS SB hanno una gamma versatile perchè sono fornibili sia in cartuccia che in fiala, ideali sia per calcestruzzo fessurato che non fessurato, garantendo così all’installatore la massima flessibilità.

 

ancorante-chimico-in-fiala-fischer-rsb

Fiale ancoranti antisismiche Fischer

 

Il sistema Superbond FSB inoltre consente l’utilizzo anche alte temperature (fino a +150 °C) cosa impensabile per alcune marche concorrenti. Per le basse temperature invece le fiale RSB Fischer possono essere utilizzate fino a -30 °C mentre la resina fino a -15 °C mantenendo tutti gli standard di certificazione e rapidi tempi di polimerizzazione riducendo i tempi di posa.

 

 

 

 

Nei cantieri che visitiamo spesso troviamo resine Poliestere o viniliche di bassa qualità che non hanno certificazioni sufficienti o che ne sono totalmente prive utilizzate in fissaggi che dovrebbero avere una resistenza antisismica. Il costo dei componenti certo gioca un ruolo importante ma non dove essere a scapito della sicurezza.

Cuscinetti SKF per le Soluzioni industriali

In tutti i settori industriali è di fondamentale importanza aumentare la durata dell’utilizzo dei macchinari e la loro sicurezza, ridurre le attività di manutenzione e lo spreco energetico, per garantire una migliore produttività.

i cuscinetti skf per la produttività

Il vasto assortimento di cuscinetti SKF sono in grado di soddisfare esigenze in svariati ambiti di produzione, dall’automazione al settore navale garantendo alta affidabilità, lunga durata operativa e funzionalità.

La scelta dei giusti componenti delle macchine rappresenta un passaggio fondamentale nell’ottimizzazione dei sistemi di produzione.

Continua a leggere

Le Novità per gli elettroutensili al Bosch Blue Innovation Summit 2016

Straordinarie le novità in vista per il 2017 per gli elettrutensili Bosch. Sono state presentate a Francoforte lo scorso 2 Giugno al Bosch Blue Innovation Summit 2016 e ve ne diamo l’anteprima.

Bosch_Blue-summit_2016

 

 

 

 

 

Ci sarà sempre più connessione tra gli elettroutensili e gli SmartPhone o Tablet tramite i dispositivi Bluetooth integrati negli utensili. Sarà molto più facile la condivisione dei dati in modo da evitare errori per esempio nei strumenti per la rilevazioni di misure.

novita_bosch_elettroutensili_2017

Accessorio BlueTooth

 

Per gli elettroutensili come gli avvitatori ed i trapani sarà possibile inserire un accessorio Bluetooth e trasferire i dati di funzionamento, guasti, malfunzionamenti o addirittura la possibilità di gestire per esempio le velocità di rotazione. Questa applicazione avrà sicuro un gran impatto nelle aziende più strutturate ed attente alla produzione. In questo modo sarà possibile avere un maggior controllo degli utensili, gestire le manutenzioni programmate o rilevare eventuali anomalie di funzionamento direttamente da Tablet o SmartPhone tramite il servizio TrackMyTools che dovrebbe avere un costo di circa 20 euro al mese. Sarà possibile anche rintracciare la posizione degli elettroutensili grazie al GPS e sapere se c’è la necessità di una sostituzione, tutto in tempo reale!  

 

Trattamenti agricoli con Organofosforici

kit-protezione-fitofarmaci-3m

Nei trattamenti agricoli si fa spesso uso di Organofosforici che sono colinomimetici ad azione indiretta ossia danno il loro effetto inibendo l’acetilcolinesterasi aumentando la concentrazione di acetilcolina endogena. Vengono quasi esclusivamente utilizzati come insetticidi per utilizzzi agricoli e giardinaggio in genere.

Queste sostanze sono la causa di quasi l’80% di ricoveri ospedalieri per intossicazioni ad uso agricolo quando non vengono utilizzate maschere protettive o sono, come spesso si riscontra, inadeguate!

Gli operatori si intossicano perchè le sostanze nebulizzate vanno a contatto con gli occhi e la cute scoperta per assorbimento o vengono inalate. Gli effetti si manifestano dopo pochi minuti e la sintomatologia varia  a seconda del tempo di esposizione e della quantità a cui si è venuti a contatto.

3m6057

filtri per Maschere 3M

Proprio per queste ragioni è assolutamente necessario l’uso di dispositivi efficaci alla protezione da insetticidi come le maschere a pieno facciale 3M 6800 con filtri tipo 3M 6059, 3M 6057 o 3M 6059 con fattori di protezione ABEK1 a seconda della tipologia. La definizione dei filtri più adatti è di solito individuabile dalla scheda di sicurezza dei prodotti utilizzati.

Per quanto riguarda la protezione del corpo è consigliabile la tuta 3M 4545 di categoria 5/6.

Tuta_3m4545

Tute 3M 4545 per trattamenti agricoli

 

Le scarpe antinfortunistiche Cofra Petri S1P SRC

Le scarpe antinfortunistiche, ormai largamente diffuse e fortunatamente accettate da tutti gli operatori, oltre che garantire una adeguata protezione devono soddisfare elevati standard di comfort. La scarpa Cofra Modello Petri sono un’ottima scelta per quei lavoratori che non operano in ambienti in presenza di pioggia o fango come magazzinieri e linee di montaggio,  perchè il tessuto con cui è realizzata ha una alta traspirabilità che riduce la sudorazione. La pianta larga Mondopoint 11 ed il puntale in alluminio la rende particolarmente comoda e sicura e grazie alla suola APT Plate – Zero Perforation molto flessibile consente piegamenti facili e contribuisce a ridurre la stanchezza a fine lavoro. Leggera Soffice e confortevole.

Vedi tutti i modelli Cofra

Scarpe_antinfortunistiche_cofra_petri

Scarpe_antifortunistiche_flessibili e leggere_Cofra.

Ridurre i tempi di satinatura dell’acciaio inox con i nastri 3M Trizact

La satinatura e la lucidatura dell’acciaio inossidabile è da sempre il “collo di bottiglia della produzione”. La preparazione, la saldatura e l’assemblaggio in genere sono spesso operazioni che con le moderne tecnologie possono essere molto ridotte nei tempi ma quando si deve riprendere i pezzi per la lucidatura o la satinatura il problema è diverso…

Il metodo in generale è quello di procedere per gradi quindi dalle grane più grosse via via fino a  quelle più sottili a secondo del grado di finitura desiderato.

Con gli abrasivi 3M Trizact le cose sono cambiate!! Un abrasivo del tutto innovativo con una struttura a piramide che permette a ridurre i tempi di lavorazione del 50%. Questa tecnologia altamente efficiente vi consente di ottenere delle satinature perfette con molti meno passaggi. La temperatura delle superfici durante la lavorazione rimane più bassa e non crea aloni violacei.

trizact_3M

Struttura degli abrasivi 3M Trizact

Le grane da finitura disponibili da 320 a 2.000 su tutti gli abrasivi flessibili come nastri e dischi consentono di arrivare fino alla pre -lucidatura a specchio in tempi ridottissimi!