Archivio mensile:aprile 2014

I gradi di protezione meccanica IP secondo la norma IEC 60034-5

I gradi di protezione IP definiscono la protezione che le apparecchiature hanno contro il contatto e l’ingresso dei corpi solidi e liquidi al loro interno. Sono indicate tramite la sigla appunto IP seguita da 2 cifre numeriche: la prima indica la protezione contro i corpi solidi la seconda i liquidi.E’ molto importante per apparecchiature elettriche ed elettroniche come ad esempio i Motori elettrici Trifase.

motore_ip67

IP 00 = Nessuna protezione/ Nessuna Protezione.

IP 11 = Protezioni da corpi solidi >50mm / Protezione contro la caduta vericale di gocce d’acqua(condensa).

IP 22 = Protezione da corpi solidi >12mm / Protezione contro la cadute di gocce con inclinazione di entrata fino a 15°.

IP 33 = Protezione da corpi solidi > a 2.5mm / Protezione contro gli spruzzi d’acqua con inclinazione fino a 60°.

IP 44 = Protezione da i corpi solidi > a 1mm/ Protezione contro i getti di acqua provenienti da tutte le direzioni.

IP 55 = Protezione da polvere (con limite non dannoso) / Protezione contro l’acqua proiettata con ugello sul motore da tutte le direzioni.

IP 66 = Protezione completa  da polveri / Protezione contro getti d’acqua potenti da tutte le direzioni con limite di quantità donnosa).

IP 67 = Protezione completa da polveri / Protezione contro gli effetti dell’immersione tra 0.15 e 1 Mt.

IP 68 = Protezione completa da polveri / Protezione contro gli effetti prolungati dell’immersione in acqua alle condizioni concordate tra il produttore e l’utilizzatore.

Condizioni operative dei motori elettrici asincroni Trifase

I motori elettrici trifase sono realizzati per l’utilizzo generalmente in applicazioni industriali e pertanto devono rispettare gli standard di alta qualità e caratteristiche costruttive indicate nelle norme CEI e IEC Italiane ed internazionali. I motori standard sono costruiti con grado di protezione IP 55 che li rendono idonei per montaggi in interni o esterni coperti in condizioni climatiche denominate “MODERATE”, ossia in condizioni operative di temperature ambientali comprese tra -20°C e + 40°C.

motori_elettrici_asincroni

In caso le condizioni di operatività particolari come alta umidità, montaggi in zone costiere, pericolo di tempeste, presenza di molte polveri (es. cave di pietra, molini ecc…) si possono richiedere motori con caretteristiche particolari. Si possono fornire cosi motori con cuscinetti stagni e flangia con fori di drenaggio supllementari(per motori montati con albero rivolto verso l’alto), Vernici speciali per ambienti marini, avvolgimenti trattati, scaldiglie anticondensa, fori supplementari di scarico condensa.

Comparazione acciai e alluminio ERGAL 7075 – Acciaio Vs Ergal –

La lega di alluminio ERGAL 7075 realizzata aggiungendo zinco, elemento che aumenta la durezza e favorisce l’autotemprabiltà della lega. Le leghe appartenenti a questa serie (7000), trattate termicamente, hanno la maggiore resistenza alla trazione di tutte le leghe d’alluminio. Nelle strutture questa lega risulta tecnicamente competitiva con acciai fino a 5.8, con una densità di volume inferiore di circa tre volte.
barre_tonde_alluminio_ergal
Ottima lavorabilità, trociolo molto corto e ottima finitura superficiale. Impiego tipico attacchi e barre con filettature, fori sottoposte a forte sollecitazioni.
Vantaggio da valutare quindi Minor peso e volume (Confronto con acciai a media resistenza).
Caratteristiche:  ERGAL 7075
Resistenza alla trazione:  N/mm  550
Durezza:                            Brinell 150
Allungamento:                  A5         7/8
Peso specifico:                              2.81
Intervallo di Fusione:                   480-640 °C
Lavorabilità:                                 Buona
Lucidabilità:                                 Buona
Resistenza all’usura:                   Ottima
Saldabilità:                                   Mediocre
Anodizzazione:                            Buona
Resistenza alla corrosione:         Buona
Resistenza Corr. Marina:            Scarsa