Archivio mensile:novembre 2015

Sostituire la saldatura con un collante. Come incollare in maniera strutturale lamiere verniciate a polvere

Un nostro cliente che realizza impianti di verniciatura a polvere industriali ci ha chiesto di verificare la possibilità di sostituire la saldatura dei particolari con un collante. Le problematiche da superare ed i risultati da ottenere erano i seguenti:

  1. Tenuta strutturale delle lamiere.
  2. Incollaggio di lamiere interamente verniciate a polvere ed evitare quindi la verniciatura a liquido delle grandi strutture.
  3. Incollaggio rapidi e con tempi ben definiti.
  4. Facilità di applicazione anche con dosatori manuali.
  5. Collante completamente esente di siliconi.
  6. Resistenza alle vibrazioni generate dai ventilatori all’interno della struttura.
  7. Costo del collante contenuto.

Per il cliente abbiamo redatto un ciclo di preparazione delle parti da incollare, definito il tipo di collante che è risultato il collante bicomponente Loxeal 48-21 in cartuccia da 400 ml, il mixer più idoneo ed istruito il personale per ottenere un incollaggio perfettamente idoneo alle esigenze richieste. LOXEAL è garanzia di incollaggi impeccabili e resistenti nel tempo.

Loxeal_4821

Collante usato per incollaggio di lamiere verniciate a polvere

Come applicare perfettamente il nastro antiscivolo 3M Safety Walk

applicare_nastro_antiscivolo_3m

Come applicare il Nastro Antiscivolo 3M

Preparazione delle superfici

Prima di tutto è necessario che le superfici siano pulite, sgrassate ed asciutte verificando inoltre che la temperatura di applicazione sia non inferiore a 4°C altrimenti l’adesione potrebbe non risultare ottimale. Per sgrassare le superfici si consiglia di utilizzare un solvente adeguato come il 3M Industrial Cleaner o equivalente se disponibile. Dopo la pulizia e lo sgrassaggio la superficie va adeguatamente risciacquata ed aciugata (almeno 1 ora o 2 ore se le superfici sono particolarmente porose).

Quando utilizzare il Primer

Se viene applicato all’esterno dove c’è scorrimento di acqua o su superfici dove sono frequenti i lavaggi si consiglia di utilizzare un primer e sigillare i bordi con silicone appropriato per evitare infiltrazioni. Un esempio sono le fughe delle piastrelle dove a causa della differenza di planarità tra una e l’altra si può verifcare nel tempo il distacco parziale del nastro.

Applicazione su calcestruzzo

Per avere una adesione ottimale il calcestruzzo NON deve essere friabile e senza spaccature. Tutte le polveri ed i residui devono essere rimossi. In questo caso l’utilizzo del primer è necessario. Se è di nuova realizzazione occorre attendere almeno 4 settimane e non va applicato a cavallo dei tagli.

Applicazione su superfici metalliche

Tutte le ossidazioni, incrostazioni e ruggine vanno rimosse con abrasivi idonei e la superficie deve apparire viva, lucente ed omogenea. In caso che sia verniciata la vernice deve essere in perfette condizioni. Successivamente va sgrassata  e pulita con 3M industrial Cleaner utilizzando un panno pulito. Siccome i solventi sono generalmente infiammabili si consiglia di non utilizzarli in presenza di fonti di calore.

Applicazione del nastro antiscivolo 3M Safety Walk

Tagliare il nastro antiscivolo 3M nella lunghezza desiderata e con delle forbici arrotondare gli spigoli prima di rimuovere il liner; per una facile applicazione si consiglia di tagliare strice non superiori ad 1 metro per evitare più facilmente bolle d’aria. Staccare il liner mano a mano che si procede all’incollaggio cercando e, per quanto possibile, di non toccare l’adesivo con le dita. Per favorire l’incollaggio ed eliminare eventuali grinze può essere utile l’utilizzo di un piccolo rullo a mano per fare pressione. In caso di errato allineamento è possibile risollevare le strisce solo se NON è stata pressata. Con il nastro antiscivolo 3M Conformable su superfici irregolari è raccomandato l’uso di un martelletto di gomma per migliorare l’aderenza.

Quando si può calpestare?

Dopo l’applicazione la superficie è immediatamente calpestabile tuttavia la massima efficacia dell’adesivo si ottiene dopo 4 giorni ad una temperatura di 21° C.

L’utilizzo delle maschere protettive 3M e la barba. E’ sufficiente acquistare un buon dispositivo?

Questa domanda non è banale. La normativa vigente prevede che si debba utilizzare un dispositivo di protezione adeguato ma non basta, non a caso vengono identificati come DPI ossia Dispotivi di Protezione Individuali e su questa ultima parola però spesso non ci si sofferma abbastanza. Capita che infatti ci vengano richieste maschere 3M indicando il tipo di protezione ad esempio FFP3, A2, K ecc.. ma poi viene fatta una valutazione dell’effettiva efficacia su gli operatori?  Paradossalmente potrei acquistare la migliore maschera sul mercato, spendendo anche molto, e non ottenere una protezione efficace perchè i dispositivi non si adattano a tutti. Ognuno di noi ha una conformazione del viso diversa e qui le taglie possono essere un valido aiuto, o svolge operazioni diverse anche se esposti agli stessi rischi. Si pensi ad esempio ad una carpenteria metallica dove vengono svolte operazioni di molatura. Sia i carrellisti che gli operatori sono esposti alle stesse polveri ma i primi rimangono seduti e generalmente abbastanza fermi, mentre gli altri devono frequentemente girare la testa, abbassarsi, spostare pesi e fare un lavoro più fisico. Dalle nostre prove effettuate con il sistema di validazione 3M Fit-Test abbiamo spesso riscontrato delle evidenti differenze di tenuta.

DPI_protezione_barba

Un’altro problema che frequentemente riscontriamo e quasi sempre sottovalutato è la barba. Nei 3/4 dei casi la barba va inficiare completamente la protezione!! I peli infatti si interpongono tra la maschera e la pelle impedendo la tenuta del dispositivo. Se sono esposto a polveri tossiche magari solo rinvio la malattia professionale ma se sono esposto a VIrus????

Un altra cosa da verificare è che la maschera sia indossata correttamente. Tante volte nelle aziende dove andiamo a fare formazione troviamo operatori con il dispositivo indossato in maniera errata.

Se avete dubbi, domande o siete interessati ai nostri corsi di formazione i nostri uffici commerciali e tecnici sono a vostra disposizione.