Lavorazione tornitura di un inserto

Tipi di usura degli inserti di tornitura e come risolverli

In questo articolo tratteremo dei casi più comuni di usura “anomala” degli inserti usati nelle operazioni di tornitura industriale.

1 – La formazione di Tagliente di riporto in tornitura

Come si presenta:

Si tratta dell’incollamento di materiale sul tagliente dell’inserto. Il riporto ha il carattere di scheggia incandescente sul tagliente. Rimuovendola si può avere un danneggiamento lieve del tegliente. Questo fenomeno può causare una diminuizione della qualità della superficie lavorata.

Esempio di formazione di tagliente di riporto

Possibili soluzioni:

  • Aumentare la velocità di taglio
  • Aumentare l’avanzamento
  • Utilizzare inserti in metallo duro rivestito
  • Utilizzare una diversa geometria di taglio
  • Utilizzare un refrigerante con maggiore efficacia antincollamento

2 – Eccessiva o precoce usura sul fianco dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

L’usura sul fianco è uno dei criteri principali che caratterizzano  la durata dell’inserto. Sorge in conseguenza del contatto dell’inserto con il materiale lavorato. La sua intensità si può solo diminuire ma non si può annullare.

Usura eccessiva sul fianco dell’inserto

Possibili soluzioni:

  • Utilizzare un tipo di carburo più resistente all’usura
  • Aumentare l’avanzamento
  • Utilizzare un inserto con maggior rivestimento

3 – Craterizzazione dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

La craterizzazione è un fenomeno che si manifesta solitamente su inserti piatti, non è però limitato a queste condizioni di taglio. Lavorando materiali pastosi l’azione del truciolo forma un cratere ampio e poco profondo. Lavorando materiali duri al contrario si forma un cratere stretto e profondo.

Effetto di craterizzazione dell’inserto.

Possibili soluzioni:

  • Utilizzare un tipo di carburo più resistente all’usura
  • Diminuire la velocità di taglio
  • Utilizzare una geometria più positiva
  • Utilizzare un inserto rivestito tipo CVD
  • Utilizzare o aumentare il refrigerante

4 – Usura sul lato del tagliente dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

Anche in questo caso è dovuto al contatto dell’inserto con il pezzo. Questo fenomeno genera il progressivo deterioramento delle condizioni della supeficie lavorata.

Usura sul lato tagliente

Possibili soluzioni:

  • Utilizzare un tipo di carburo più resistente all’usura
  • Utilizzare un rivestimento con alto spessore
  • Diminuire la velocità di taglio
  • Utilizzare o aumentare il refrigerante

 

5 – Deformazione Plastica del tagliente dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

Il motivo che causa questo tipo di usura è il sovraccarico termico del tagliente in conseguenza alle alte temperature che si generano durante il taglio (alte velocità ed avanzamenti).

Deformazione Plastica inserto

Possibili soluzioni:

  • Utilizzare un tipo di carburo più resistente all’usura
  • Diminuire la velocità di taglio
  • Diminuire l’avanzamento
  • Utilizzare un inserto con maggiore raggio di punta
  • Utilizzare un inserto con un angolo di punta più robusto
  • Utilizzare o aumentare il refrigerante

6 – Usura per Intaglio dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

L’intaglio sorge nella zona di contatto del tagliente dell’inserto con la parte più esterna della superficie lavorata. E’ causata soprattutto dall’indurimento degli strati superficiali del pezzo lavorato. Questo tipo di usura si incontra soprattutto lavorando acciai anticorrosivi austenitici.

Usura inserti per intaglio

Possibili soluzioni:

  • Utilizzare un tipo di carburo rivestito più resistente all’usura
  • Scegliere un inserto con minore angolo di registrazione
  • Suddividere in modo diverso la profondità di passata

7 – Microscheggiature sul tagliente dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

La microscheggiatura, che nella maggior parte dei casi si combina con altri tipi di usura, è difficilmente identificabile di per sè. La sua causa è da ricercarsi nella bassa rigidità del sistema: macchina – utensile – pezzo lavorato.

Microscheggiatura dell’inserto

Possibili soluzioni:

  • Utilizzare un tipo più tenace di Inserto
  • Scegliere condizioni di taglio meno gravose
  • Utilizzare geometrie di taglio più positive
  • diminuire l’avanzamento

 

8 – Martellamento del truciolo sul tagliente non impiegato dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

La causa di questo fenomeno può essere l’adeguata consistenza del truciolo, che deformandosi colpisce il tagliente e lo danneggia meccanicamente.

Martellamento del truciolo

 

Possibili soluzioni:

  • Modificare l’avanzamento
  • Scegliere un inserto con minore angolo di registrazione
  • Utilizzare una diversa geometria di taglio
  • Utilizzare un inserto più tenace

9 – Scheggiature del tagliente dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

Tale fenomeno è la conseguenza del sovraccarico meccanico-termico durante il taglio interrotto.

Scheggiatura dell’inserto

Possibili soluzioni:

  • Evitare il liquido refrigerante (è possibile utilizzare l’aria per eliminare i trucioli dalla zona di taglio)
  • Scegliere un inserto più tenace
  • diminuire la velocità di taglio

10 – Scheggiature nella zona post tagliente dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

Tale fenomeno è la conseguenza del sovraccarico meccanico-termico durante il taglio interrotto.

Scheggiatura post tagliente

 

Possibili soluzioni:

 

  • Utilizzare un tipo più tenace di inserto
  • Modificare il modo di ingresso ed uscita dell’utensile dal pezzo in lavorazione.
  • Modificare le condizioni di taglio
  • Utilizzare un altro tipo di geometria di taglio o tipo di angolo
  • diminuire l’avanzamento

11 – Rottura dell’inserto di tornitura

Come si presenta:

Le cause di questo fenomeno possono essere diverse e dipendono sia dal tipo di metallo duro usato sia dal materiale del pezzo in lavorazione che dallo stato ed in particolare della solidità del sistema macchina-utensile-pezzo. Influiscono anche la grandezza dell’utensile e le condizioni di staffaggio dello stesso.

Rottura dell’inserto

Possibili soluzioni:

 

  • Utilizzare un tipo più tenace di inserto
  • Utilizzare un inserto con raggio di punta maggiore
  • scegliere condizioni di taglio meno gravose (diminuire avanzamento e profondità)
  • Utilizzare un inserto con angolo di punta più robusto
  • Utilizzare un’altra geometria di taglio
  • Migliorare le condizioni di stabilità
  • Durante l’ingresso e l’uscita dal pezzo diminuire l’avanzamento

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *