Quale maschera utilizzare per la pulizia dei camini e stufe a pellet?

Quando si esegue la pulizia dei camini e delle polveri da combustione di legna in generale, anche delle stufe a pellet, occorre proteggere assolutamente le vie respiratorie. La protezione è necessaria perchè le polveri generate sono molto tossiche e spesso anche molto sottili e facilmente volatili. Queste appunto sono le più pericolose perchè hanno dimensioni di pochi micron e se respirate il nostro sistema respiratorio non è in grado di filtrarle.

pulizia_canne_fumarie

Gli spazzacamini senza protezioni…

Per questa applicazione suggeriamo di utilizzare delle maschere con fattore di protezione FFP3. A filtri non sostituibili la 3M 9332+ se il lavoro viene svolto saltuariamente e le polveri generate sono di poca entità, a filtri sostituibili la maschera 3M6200 + filtri 3M 2135 invece nelle situazioni più impegnative. Se nell’utilizzo gli odori risultano fastidiosi può essere necessario anche l’utilizzo di filtri gas sostituibili come i filtri 3M6059.

La cosa molto importante è inoltre quella di fare attenzione che le maschere siano indossate correttamente quindi, che il ferretto sia ben piegato sul naso e gli elastici siano entrambi posizionati dietro la testa, uno sopra l’orecchio e l’altro alla nuca, nel caso delle maschere a filtri non sostituibili. Per le altre maschere invece che gli elastici siano sempre nella stessa posizione ma ben stretti e i filtri inseriti correttamente.

Nelle situazione gravose occorre proteggere anche il corpo e le tute 3M 4520 possono essere un valido suggerimento, e gli occhi con occhiali a mascherina sigillati, non consigliamo quelli a stanghette perchè le polveri non vengono fermate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *